fbpx

La situazione dei furti in Italia

Il mese di agosto, si sa, è il mese delle ferie estive del relax e dello svago. "Staccare la spina" serve a distrarsi e distaccarsi dall'ansia della quotidianità e dallo stress. Mare o montagna, il bel tempo trascorso in vacanza aiuta a "pulire" il cervello dai pensieri più o meno negativi ma che occupano la nostra testa. Ma mentre noi siamo in vacanza, siamo sulla spiaggia e ci rilassiamo, ci sono altre persone che "lavorano": i ladri. 

E qui dobbiamo analizzare i dati ufficiali dell'ISTAT che sono aggiornati al 2015:

Se consideriamo l'area Europa i furti maggiori (dichiarati) ci sono in Grecia, Danimarca, Belgio. L'italia è al sesto posto della classifica ed in fondo si trovano Romania e Slovacchia. Il paese dove ci sono maggiori furti è quello che negli ultimi anni ha subìto la maggiore crisi finanziaria, ma a seguire si trovano paesi dove la qualità di vita è sicuramente migliore. Invece in paesi quali Romania e Slovacchia, erroneamente e per stereotipo considerati meno sviluppati, la povertà del popolo è maggiore ma i furti sono decisamente inferiori. Consideriamo adesso i furti nel nostro bel paese. 

In Italia i furti sono sempre costanti e con picchi, secondo l'ISTAT, tra il 1985 ed il 1991 e tra il 2012 ed il 2013. Concentriamoci in questo ultimo biennio. Tenendo conto che la crisi finanziaria esplosa dai mutui sub-prime del 2007 negli USA è arrivata da noi con un paio di anni di ritardo, considerato che al contrario di molti popoli noi siamo risparmiatori e abbiamo delle "riserve" e sappiamo anche adattarci nello stile di vita, il trend di aumento dei furti è in linea con le aspettative. Infatti l'aumento è del 2,2% su base annua e del 17,3% negli ultimi 4 anni. Che comunque non è un dato esiguo, ma non fa gridare allo scandalo.

L'andamento dei furti è decrescente verso il Nord-Est, il Nord-Ovest detiene lo scettro delle prime posizioni. La regione però che ha più furti su base annua è il Lazio. Sicuramente per la presenza della capitale che ospita una moltitudine di persone e quindi di potenziali vittime. La regione con l'incremento percentuale più alto è il Trentino Alto-Adige con un incremento del 117%.

Il dato più rilevante riguarda i furti in abitazione, da noi molto considerati occupandoci di sicurezza patrimoniale. Un aumento di furti nella proprietà che è "nostra" per costituzione e per stato psicologico ci fa rendere conto di quanto la popolazione si senta violata nella propria intimità. Il nostro impegno è proprio quello di ridare fiducia ai nostri clienti, fiducia nella propria sicurezza.

 

(Fonte ISTAT aggiornata al 2015 clicca qui

 

 

Articoli recenti del Blog

La sicurezza di tuo figlio dipende da te

Leggi di più

Un “punto” a favore della privacy in iOS

Leggi di più

Serendipity: cerchi la sicurezza ma… la trovi?

Leggi di più

Il futuro della comunicazione: addio rete cellulare

Leggi di più