fbpx

"La nostra missione è far
aumentare la
consapevolezza
della sicurezza"


 

Forniamo consulenza per la tua azienda con il fine di aumentare la sicurezza. Analizziamo insieme la tua struttura, sistemi di sicurezza attiva ed informatici e ti aiutiamo a redigere le security policies e ti aiutiamo alla formazione del personale. 

Per una consulenza .

Seguici sui Social Network più famosi


Ogni settimana un articolo sul mondo della sicurezza


Pagina istituzionale dell’azienda sul social
network professionale
di riferimento.
Ogni settimana un aggiornamento



Ogni settimana novità dal mondo della sicurezza
ed una
Community in continua crescita


La sicurezza attraverso le immagini


Scegli il social network che più ti piace e
comincia ad informarti sulla sicurezza! 

 

Una comunità in crescita di persone
curiose riguardo il mondo
della sicurezza. Un gruppo dove la
sicurezza è di casa.

Iscriviti alla
Community della Sicurezza

Il phishing viaggia con il corriere
#phishing #corriere


Aspettavi un pacco? No? Come no?!? 

Ti è arrivata una mail da un corriere che ti chiede di fornire delle informazioni perché non sono riusciti a consegnarti questo pacco che arriva non si sa da dove e non si sa chi è il mittente e non si nemmeno cosa contiene… ma è per te! 

Dall’anno scorso è avvenuto un massiccio aumento di email di phishing che contenevano la comunicazione da parte di un corriere più o meno famoso della impossibilità di consegnare un pacco a noi destinato. Nella email, scritta spesso molto bene e con proprietà di linguaggio, si chiedeva di cliccare su un link per poter aggiornare le informazioni per la consegna. Ci si aspetta che queste informazioni di contatto siano appunto l’indirizzo o il numero di cellulare. Infatti sono proprio queste informazioni a fare gola.

Ecco un esempio del contenuto della email ricevuta al mio indirizzo di posta elettronica. La prima domanda che mi è venuta in mente è stata: ho ordinato qualcosa? Facendo mente locale mi sono reso conto di non aver ordinato nulla quindi non poteva esserci un pacco per me in consegna. L’indizio che poi si è trasformato in una prova è stato la mancanza del nome dopo “Dear”. “Caro” a chi? Non essendoci il mio nome mi sono insospettito ed ho cominciato ad indagare, prima verificando che il mittente fosse una email vera e non una sequenza a caso di lettere e numeri e poi ho controllato il link di quel bottone dove c’è scritto Update my address.

Ecco il link del bottone: 

Decisamente non è il link della FedEx quindi l’ho trasferita in una cartella per utilizzarla come esempio per chi legge. In questo periodo di restrizioni prolungate con le zone colorate, siamo ancora costretti ad usufruire dei grandi ecommerce anche per comprare oggetti di uso quotidiano se non possiamo muoverci verso grandi centri commerciali ed è facile incappare in questa truffa.
Quindi tieni sempre a mente o fatti un promemoria sugli acquisti che fai e controlla lo stato della spedizione dal sito del venditore. 

Il nostro motto è “La Sicurezza comincia nella testa”, la tua!



Se questo articolo ti è piaciuto condividilo subito>>>

Articoli recenti del Blog

La sicurezza dell’ATM

Leggi di più

Il phishing viaggia con il corriere

Leggi di più

Il sistema di sicurezza filare è sicuro?

Leggi di più

Gruppi nei social network: dov’è la sicurezza?

Leggi di più